17 Aprile 2024 13:20

Cerca
Close this search box.

17 Aprile 2024 13:20

Imperia: Aurelia Bis, consigliere Camiolo replica al Comitato Oliveto. “In campagna elettorale mi avete mandato via, ero pronto a fornirvi tutti i dettagli. Chi è causa del suo male pianga se’ stesso”

In breve: "Comunque -rassicura il consigliere Camiolo - le sue istanze, come quelle della zona Prino e Artallo sono state ben recepite dal Sindaco e dall’Amministrazione , sono state e saranno oggetto di confronto con gli Enti"

Il Consigliere Comunale del Comune di Imperia, Pino Camiolo, interviene con una nota stampa per replicare al Comitato Nuova Aurelia Bis Imperia Est Oliveto. Il Comitato aveva chiesto al sindaco e all’amministrazione comunale delucidazioni per quanto riguarda il progetto dell’Aurelia Bis.

Aurelia Bis: consigliere Pino Camiolo replica al Comitato Oliveto

“Oggi leggo sugli organi di informazione che il comitato Oliveto chiede al sindaco e al consiglio comunale informazioni sul progetto di Aurelia bis. Questo mi induce ad alcune considerazioni: in campagna elettorale , come e’ stato ricordato, si è svolto un dibattito proprio su questo tema tra i candidati sindaci nella palestra di San Camillo.

Il sindaco di Imperia Claudio Scajola, avvertito con poco preavviso, aveva impegni pregressi per quella giornata e non ha potuto partecipare avvertendo gli organizzatori di quell’impedimento e offrendogli di mandare in sua vece il sottoscritto (in quel momento Presidente del Consiglio Comunale), ottenendo l’assenso degli organizzatori stessi.

Il giorno stabilito mi sono quindi recato al dibattito e, appena arrivato, sono stato fatto accomodare accanto agli altri candidati sindaci.

A quel punto l’allora candidato sindaco Bracco si e’ messo ad urlare asserendo che io non fossi un candidato sindaco e quindi non avessi diritto di sedermi a quel tavolo e che il sindaco Scajola avesse il dovere di presenziare a quel dibattito.

Io, senza proferire parola, mi sono alzato e mi sono accomodato tra il pubblico ma il Sig Bracco ha continuato a inveire contro di me e contro il sindaco Scajola .

A quel punto e solo a quel punto ho reagito alle male parole del Sig. Bracco che non aveva alcun diritto di dettare legge in quel consesso, mi sono alzato e me ne sono andato.

La campagna elettorale è terminata da un pezzo e lo scopo di questa mia puntualizzazione è solo per dire che se in quel frangente gli organizzatori avessero fatto veramente gli organizzatori e avessero fatto presente a tutti, che la mia presenza era concordata, invece di accettare supinamente, senza proferire parola, gli improperi di Bracco e quindi il mio allontanamento, ora non ci sarebbe bisogno di alcuna richiesta di chiarimenti sul progetto dell’Aurelia bis in quanto, prima di recarmi all’incontro, il sindaco Scajola mi aveva dato tutti i ragguagli sul progetto e io li avrei riferiti alla platea.

Si è scelto o accettato che così non fosse , come si suol dire “chi è causa del suo male pianga se’ stesso”.

Comunque il Comitato Oliveto stia tranquillo le sue istanze, come quelle della zona Prino e Artallo sono state ben recepite dal Sindaco e dall’Amministrazione , sono state e saranno oggetto di confronto con gli Enti preposti alla realizzazione dell’opera”.

Condividi questo articolo: