Cenova: 20 residenti rientrano nelle proprie case. “Ancora 11 sfollati in zona rossa”

Attualità Entroterra

I 20 residenti hanno potuto far rientro nelle proprie case una volta terminati i lavori di svuotamento e messa in sicurezza del serbatoio del gas. 

Venti residenti hanno potuto fare rientro nelle proprie case, nella frazione di Cenova, a Rezzo, nell’entroterra di Imperia, interessata da circa una settimana da un vasto movimento franoso che minaccia l’intero paese. 

Cenova: ancora 11 persone restano fuori di casa

I 20 residenti hanno potuto far rientro nelle proprie case una volta terminati i lavori di svuotamento e messa in sicurezza del serbatoio del gas investito dalla colata di fango. 

Undici residenti restano invece ancora fuori di casa in quanto le loro abitazioni nella “zona rossa”.

Sono sette nuclei familiari– spiega a ImperiaPost il Sindaco di Rezzo Renato AdornoAbbiamo fatto intervenire mezzi più grandi con l’obiettivo di velocizzare e rendere più efficaci le operazioni di pulizia dal fango. 

Nella giornata di domani l’ingegnere incaricato dovrebbe terminare il progetto per la mitigazione del rischio idrogeologico nella cosiddetta ‘zona rossa’, per poi inviarlo alla Regione in attesa di ricevere i fondi necessari. 

I Vigili del Fuoco, nel frattempo, continueranno a presidiare il paese almeno sino a venerdì, poi vedremo il da farsi”.

Prosegue, intanto, la raccolta fondi lanciata dalla Pro Loco di Rezzo.

Segui Imperiapost anche su: