Sanremo 2022: la vittoria di Mahmood e Blanco. Marco Mengoni e la gentilezza, l’omaggio a Lucio Dalla e Raffaella Carrà/ La finale

Cultura e manifestazioni Sanremo 2022

Mahmood e Blanco sono i vincitori di Sanremo 2022. È terminata così la 72esima edizione del Festival della Canzone Italiana.

A votare è stato, nella prima fase, il televoto, in media con le votazioni delle precedenti serate, e poi, annunciato il podio, è stato il turno delle tre giurie (Sala Stampa, Demoscopica 1000 e Televoto). Il secondo posto è stato di Elisa, seguita da Gianni Morandi.

Super ospite di questa serata è stato Marco Mengoni, mentre al fianco di Amadeus  Sabrina Ferilli.

Sanremo 2022: la diretta della finale

La serata finale si apre con l’Inno di Mameli della Guardia di Finanza

Inizia la gara con il giovanissimo Matteo Romano con “Virale”“È stata un’esperienza pazzesca, un sogno che si avvera” afferma emozionato. Proseguono Giusy Ferreri con “Miele”, Rkomi con “Insuperabile”.

Ecco Sabrina Ferilli

L’ultima co-conduttrice del Festival di Sanremo 2022 è Sabrina Ferilli. “Come fai a essere ancora vivo – esordisce – fai maratone di ore e ore, Mentana ti fa un baffo. La forza tua ce l’hanno in pochi, Iva Zanicchi, Morandi e Mattarella.

Iva Zanicchi con Voglio amarti conquista l’ennesima standing ovation. Il giovane Aka7even canta “Perfetta così” e poi ringrazia i genitori: “In platea ci sono i miei genitori e devo ringraziarli perchè solo grazie a loro oggi sono qui”.

Altra standing ovation per Massimo Ranieri con “Lettera di là dal mare”. Anche lui si lascia andare al Fantasanremo e urla “Papalina” e continua “me l’hanno chiesto i miei nipoti”.

È il turno di Noemi con “Ti amo non lo so dire” e Fabrizio Moro con “Sei tu”.

Dargen D’Amico Dove si balla “Ringrazio Amadeus perchè è grazie a lui che sono qua e ringrazio anche il Governo italiano che tende a scordarsi delle piccole realtà musicali”.

Sabrina Ferilli in un non monologo

“Perché la mia presenza deve per forza essere legata a un problema grosso per giustificare il fatto che sono qua? Io sono qua per il mio lavoro, le mie scelte, i miei amori e le mie amicizie. Le cose migliori per accompagnarmi sul palco erano queste, la mia storia. Ho scelto la leggerezza perché, come diceva Calvino, in tempi così pesanti bisogna saper planare sulle cose con un cuore senza macigno sul cuore. La leggerezza non è superficialità”.

Al termine abbraccia il figlio di Amadeus che ha consigliato al padre proprio la Ferilli come conduttrice.

Come di consueto abito bianco per Elisa con “O forse sei tu”. Tocca a Irama con la sua “Ovunque sarai”.

Sul palco le Farfalle Azzurre. Le atlete Martina Centofanti, Agnese Duranti, Alessia Maurelli, Daniela Mogurean e Martina Santandrea si sono esibite sulle note di Upside down di Diana Ross.

Con un look fuori dal comune e fiori d’oro in tinta con il colore degli occhi, Michele Bravi canta “Inverno dei fiori”. Amadeus commenta: “È il festival della libertà individuale”.

La Rappresentante di Lista fanno ingresso con un look molto particolare: Veronica Lucchesi con una gonna XXL e Dario Mangiaracina con la fascia con la scritta “Miss the End”. Cantano “Ciao ciao” e poi concedono quasi un bis a cappella. Arriva Emma, con Michielin direttrice d’orchestra, con “Ogni volta è così”. Seguono i favoritissimi Mahmood e Blanco che si presentano sul palco con delle mini biciclette di diamanti. Cantano la loro “Brividi” seguiti già a memoria dal pubblico.

Highsnob e Hu cantano “Abbi cura di te” e ringraziano Amadeus: “Grazie Amadeus per aver creduto in noi e averci portato qui, grazie all’orchestra e grazie al pubblico: ci avete regalato un sogno”.

Marco Mengoni e l’attore Filippo Scotti: l’elogio della gentilezza

Mengoni e Scotti (attore protagonista di “È stata la mano di Dio” di Paolo Sorrentino) leggono tweet di haters per sensibilizzare contro l’odio social. Letti anche due articoli della Costituzione: l’articolo 3 e l’articolo 21. “Per la libertà di parola e per la pari dignità”.

“Le parole sono come un’arma. Dovremmo provare ad essere gentili”. Questo il messaggio dei due artisti.

“Il problema degli haters è un problema di tutti – ha aggiunto Amadeus – I ragazzi soffrono dei problemi”.

Sangiovanni, prima di cantare “Farfalle”, fa chiudere gli occhi ad Amadeus e gli avvolge intorno al collo la sciarpa del Milan, vincitore del derby poche ore prima, per fare uno scherzo al direttore artistico, tifoso dell’Inter.

Gianni Morandi canta “Apri tutte le porte”, scatenato come ogni sera.

Ritorna Sabrina Ferilli e omaggio a Lucio Dalla

Amadeus: “Era il 2012 quando Lucio Dalla venne qui al Festival, dopo pochi giorni ci ha lasciato. Sono passati 10 anni ma è ancora come se fosse qui grazie alla sua musica”.

Ferilli: “Lucio entrava in studio sempre con gli ultimi, li prendeva dalla strada prima di arrivare in studia. Teneva i posti per una decina di persone, empaticamente vicine a Lucio”.

DitonellaPiaga con Donatella Rettore cantano “Chimica”, Yuman con “Ora e qui”.

Torna sul palco dell’Ariston Achille Lauro insieme all’Harlem Gospel Choir con “Domenica”. Look stratosferico, ma nessuna provocazione questa volta, solo un bicchiere bevuto durante l’esibizione.

Omaggio a Raffaella Carrà

Sulle note delle indimenticabili canzoni “Ballo Ballo”, “A far l’amore comincia tu”, “Rumore”, “Fiesta”, riarrangiati dal maestro Leonardo De Amicis, tutto l’Ariston si scatena per la presentazione del musical Ballo Ballo, tratto dal film Explota Explota. Coreografie di Laccio il coordinamento artistico di Sergio Iapino.

Ultimi quattro concorrenti in gara: Ana Mena con “Duecentomila ore”, Tananai con “Sesso Occasionale”, Giovanni Truppi con “Tuo padre, mia madre, Lucia”Le Vibrazioni con “Tantissimo”.

Marco Mengoni canta Mi fiderò.

Mahmood e Blanco con “Brividi” vincono Sanremo 2022. Si è conclusa così la 72esima edizione del Festival della Canzone Italiana, dopo cinque serate ricche di spettacolo, musica e grandi ospiti.

Al secondo posto Elisa, al terzo Gianni Morandi.

Il premio della Critica Mia Martini è stato assegnato a Massimo Ranieri con “Lettera di là dal mare” e il premio Lucio Dalla a Gianni Morandi con “Apri tutte le porte”. Premio Sergio Bardotti per il Miglior Testo Fabrizio Moro con “Sei tu” e Premio Bigazzi per la Miglior composizione musicale assegnato all’orchestra del Festival a Elisa con “O forse sei tu”. 

Sanremo 2022, la classifica completa:

  1. Mahmood e Blanco
  2. Elisa
  3. Gianni Morandi
  4. Irama
  5. Sangiovanni
  6. Emma
  7. La rappresentante di lista
  8. Massimo Ranieri
  9. Dargen D’Amico
  10. Michele Bravi
  11. Matteo Romano
  12. Fabrizio Moro
  13. Aka 7even
  14. Achille Lauro
  15. Noemi
  16. Ditonellapiaga e Rettore
  17. Rkomi
  18. Iva Zanicchi
  19. Giovanni Truppi
  20. Highsnob e Hu
  21. Yuman
  22. Le Vibrazioni
  23. Giusy Ferreri
  24. Ana Mena
  25. Tananai

 

Rivivi tutte le emozioni di Sanremo 2022: