19 Maggio 2024 06:39

Cerca
Close this search box.

19 Maggio 2024 06:39

Imperia: Teatro Cavour, cronistoria di una farsa milionaria. Ecco com’è ridotto dopo anni di annunci e promesse/Foto e Video

In breve: Ci sarebbe da ridere, se non ci fosse da piangere. Quella del Teatro Cavour di Imperia sta assumendo i contorni della farsa. La riapertura è destinata a slittare al 2023, tra mille interrogativi.

Ci sarebbe da ridere, se non ci fosse da piangere. Quella del Teatro Cavour di Imperia sta assumendo i contorni della farsa. La riapertura è destinata a slittare al 2023, tra mille interrogativi, molti dei quali relativi ai costi, lievitati da 400 mila euro a quasi 3 milioni di euro. Uno spettacolo indigesto per una città che da oltre sette anni non ha un teatro, chiuso nel 2015 per la mancanza dei requisiti previsti dalla normativa anticendio e per il cedimento della copertura.

Imperia: Teatro Cavour, dal 2018 una sequela di annunci trionfalistici

2018-2019

L’amministrazione Scajola, al proprio insediamento, nel 2018, aveva trovato nel cassetto un progetto di riqualificazione già pronto.

Nel luglio del 2018 in conferenza stampa il primo cittadino annuncia l’inserimento, nel progetto di riqualificazione del Cavour, di un cinema, e la riapertura in tempi celeri. 

“Ci siamo già attivati perché possa riaprirsi in tempi celeri. Posso già dire che nel Cavour metteremo anche il cinema per fare in modo che sia ancora più attivo. Deve funzionare come teatro preliminarmente, ma 3 o 4 volte al mese, nel resto del tempo non può essere morto. Deve avere una sala di cinema di alto livello, creando attività e movimento per rendere la città più viva”.

Nell’aprile del 2019 il Sindaco Scajola effettua un sopralluogo. Usa parole al miele per i progettisti e fissa il 26 novembre 2019 come data per la riapertura. 

“Qui con me ci sono i bravi progettisti che stanno lavorando da tempo, c’è l’impresa aggiudicataria dei lavori che sta impostando il cantiere, non ancora completo. Ci sono i bravi e competenti assessori ai Lavori Pubblici, alla Cultura, alle Manifestazioni che faranno il punto della situazione angolo per angolo. Abbiamo come obiettivo di aprirlo per San Leonardo. Spero che se gli assessori, gli architetti e l’impresa saranno particolarmente bravi e celeri e possano riuscire a rispettare la data”.

Nell’ottobre del 2019 il primo colpo di scena. Scajola annuncia un rinvio della riapertura di pochi mesi. Il motivo?

“Lo stanziamento iniziale era di 400 mila euro per la messa in sicurezza. Abbiamo triplicato il finanziamento per riqualificare l’intera struttura, ovvero il ridotto e le parti sovrastanti. Proseguendo con i lavori ci siamo resi conto che era necessario sistemare in maniera definitiva la regia, laterale e non centrale come nei teatri d’avanguardia, e il palcoscenico. Abbiamo valutato anche che le poltrone non sono più a norma. Allargheremo di circa 12 cm le varie file di poltrone per una maggiore comodità, perdendo alla fine appena 23 posti. Per questo abbiamo richiesto un ulteriore stanziamento. I tempi saranno più lunghi.  Speravamo di poter riaprire per San Leonardo, ma non tarderemo molto. Prima della fine dell’inverno il teatro Cavour sarà pronto per riaprire alla città con un investimento totale di circa 2 milioni di euro. È un costo notevole, ma una città senza teatro è una città barbara”.

Nel novembre del 2019 crolla l’impalcatura utilizzata per i lavori di riqualificazione del Teatro Cavour.

A seguito del crollo Scajola effettua un sopralluogo al termine del quale ribadisce di voler aprire presto il Cavour alla città.

20192020

Il Teatro Cavour nel 2020 non riapre, a contrario di quanto annunciato dal Sindaco Claudio Scajola.

Il 12 febbraio 2020 il primo cittadino effettua un nuovo sopralluogo e auspica la riapertura prima dell’estate.

Il Cavour non riapre prima dell’estate e prima il 3 luglio e poi il 26 agosto 2020 Scajola effettua nuovi sopralluoghi, annunciando entusiasta:“I lavori sono in dirittura d’arrivo!”.  La riapertura slitta così al 26 novembre 2020. 

Proprio il 26 novembre 2020, però, l’ex Ministro riferisce, con una dichiarazione pubblica, di aver silurato i tecnici (lodati solo pochi mesi prima) che si stavano occupando del progetto di riqualificazione del teatro, per presunti ritardi nei lavori, e di voler nominare un responsabile unico.

Il 24 dicembre 2020 Scajola annuncia in pompa magna la riapertura del Cavour nel primo semestre del 2021 alla presenza, men che meno, del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, invitato per l’occasione.

“Sul teatro Cavour stavamo andando eccessivamente lenti – dichiara Scajola  – abbiamo dato l’incarico a un direttore dei lavori per non disperdere le professionalità affinchè si possa riuscire ad aprire questo teatro. D’altra parte col covid non si potrebbe fare nulla, ma puntiamo ad aprirlo nel primo semestre del 2021″.

20202021

Nel gennaio 2021 il Comune affida ufficialmente alla Architectural Solutions l’incarico di occuparsi della ristrutturazione del Teatro Cavour. Una decisione che solleva non poche polemiche visto che il legale rappresentante risulta essere l’arch. Attilio Giaquinto, persona molta vicina alla famiglia del primo cittadino. 

Il Teatro Cavour non riapre nel primo semestre del 2021 e neanche il 26 novembre dello stesso anno. Il 3 dicembre l’assessore alla Cultura Marcella Roggero annuncia la riapertura entro la fine del 2022.

“La nuova direzione lavori – spiega l’assessore – ha  messo ordine nella situazione pregressa e studiato le carte di ogni lotto, mettendo insieme un cronoprogramma unico. Il restauro del ridotto è terminato,  così come la zona platea, tanto che le impalcature sono state rimosse. Tra la fine di dicembre e i primi di gennaio verranno appaltati due nuovi lotti che riguardano in particolare le opere di impiantistica e edili. Nel frattempo, abbiamo chiesto alla nuova direzione lavori eventuali  idee per  migliorare ulteriormente il Cavour. Le hanno già presentate e le abbiamo ritenute valide. Questi interventi migliorativi prenderanno il via dopo il primo blocco di lavori e saranno finanziati con fondi comunali. Riapertura? Per la stagione 2022-2023, dunque entro la fine del prossimo anno”.

2022-2023

Nell’aprile del 2022 il Comune di Imperia stanzia ulteriori 100 mila euro per “interventi urgenti di completamento e potenziamento degli impianti del Civico Teatro Cavour, opere aggiuntive e complementari rispetto agli appalti già eseguiti/in corso di ultimazione”. 

Al 24 novembre 2022 il Teatro non solo non ha ancora riaperto i battenti, ma il Comune è ancora impegnato nell’affidamento di ulteriori lavori, per un importo pari a 558 mila euro, finanziati con i fondi del PNRR. Entrambe le gare, infatti, sono andate deserte.  I principali interventi previsti dal bando riguardano il restauro dei prospetti e del foyer, la manutenzione straordinaria di alcuni locali interni come la biglietteria, il guardaroba e il bar e la sostituzione e/o il restauro dei serramenti esterni.

Oggi, 24 novembre 2022

Basta fare un veloce sopralluogo nei pressi del Teatro Cavour per imbattersi in un cantiere aperto in stato di abbandono, tra sporcizia, spazzatura, cavi e impianti elettrici scoperti, materiali edili.

All’esterno del teatro, sono state rimosse le transenne del cantiere, nonostante la riqualificazione appaia tutt’altro che completata. Tapparelle in stato di degrado, muri scrostrati e serramenti usurati.

Visto che la politica locale è incomprensibilmente e colpevolmente silente, è ancora una volta il nostro giornale, così come accaduto per altre annose vicende (vedi depuratore, Seris e parco Castelvecchio) a chiedere lumi all’Amministrazione Comunale.

Perchè il Teatro Cavour è ancora chiuso nonostante il Sindaco Scajola abbia più volte dichiarato pubblicamente che i lavori erano “in dirittura di arrivo”? Quali lavori sono stati portati a termine e quanto sono costati? Quali sono ancora in programma? Perchè sono stati improvvisamente rimossi i tecnici? Chi sta lavorando ad oggi all’interno del Teatro Cavour? Perché una struttura nel pieno centro della città risulta in stato di abbandono? Come mai l’arrivo di un nuovo direttore dei lavori unico non ha portato alcun beneficio in termini di efficienza e celerità dei lavori?

Auspichiamo, infine, che il Comune di Imperia, nel più breve tempo possibile, permetta ai giornalisti un sopralluogo all’interno del Teatro Cavour per una verifica dei lavori fatti sino ad oggi.

Condividi questo articolo: